Top

AMMISSIONE AI CONTRIBUTI E ASSUNZIONE SUB IMPEGNI.

Processo partecipativo sulle strategie per il centro storico avviso per l’erogazione dei contributi a sostegno delle iniziative di valorizzazione del centro storico.

Avviso pubblico per la selezione di progetti collaborativi per il rilancio del tessuto commerciale, delle reti sociali e di prossimità del centro storico di Prato nell’ambito dell’intervento progettuale “Noi che il centro”

AVVISO PUBBLICO INTEGRALE

Avviso pubblico per la selezione di progetti collaborativi per il rilancio del tessuto commerciale, delle reti sociali e di prossimità del centro storico di Prato

Allegato A – ISTANZA DI ACCESSO AL CONTRIBUTO

Richiesta di Patrocinio, Agevolazione, Contributo per manifestazioni/attività

Allegato B – RENDICONTO DELLE ATTIVITÀ

Rendiconto dell’attività per cui è stato concesso un contributo dal Comune di Prato

Obiettivi
  1. Individuare progetti e iniziative per rilanciare il tessuto commerciale, le reti sociali e di prossimità del centro storico, attraverso attività collaborative che consentano una co-progettazione tra soggetti diversi
  2. Sostenere attività rivolte alla rigenerazione urbana, dell’urbanismo tattico, della cura e valorizzazione degli spazi pubblici, della cultura, della promozione delle produzioni locali e delle attività economiche locali, dell’animazione territoriale e della socialità
  3. Promuovere azioni che possano avere ricadute economiche, sociali e aggregative sul tessuto commerciale di una o più aree del centro storico, e alla loro capacità di innescare processi e attività replicabili nel tempo.
Destinatari

Associazioni di categoria, Consorzi, Ordini professionali del centro storico.

È consentita la partecipazione ad associazioni, enti e organizzazioni del territorio che operano nel settore culturale, nella valorizzazione territoriale, nella cura dei beni comuni e nell’animazione sociale, purché in partnership con i destinatari sopra indicati operanti sul territorio cittadino o all’interno del centro storico di Prato.

Risorse complessive

€ 40.000

Termini presentazione

Entro le ore 13.00 del giorno 6 novembre 2020 al Protocollo Generale del Comune di Prato, Piazza del Pesce, mediante la presentazione dell’Allegato A “Istanza di accesso al contributo” corredata da fotocopia del documento d’identità.

Contatti

Referenti per il Comune di Prato: Simona Fedi: s.fedi@comune.prato.it

Sabina Monzoni: s.monzoni@comune.prato.it

Per domande o informazioni sulle modalità di partecipazione:

Lorenza Soldani – Sociolab (referente del progetto) lorenza.soldani@sociolab.it

FAQ

Solo il capofila deve presentare una sola proposta o anche i partner non possono essere presenti in più progetti con capofila diversi?

I partner possono presentarsi in più progetti con capofila diversi mentre chi si presenta come capofila può farlo per un solo progetto.

Nel caso di maggiori restrizioni per il contenimento della pandemia (lockdown generale) che rendano impossibile realizzare un intervento per cui il capofila ha già proceduto con ordinativi e commesse, comportando spese e lavoro a terzi, è possibile procedere con la rendicontazione a fronte di spese quietanzate anche se non è stato possibile portare a termine l'intervento entro il 2020? Ad esempio, ho ordinato dei pannelli (ordine fatto con una ditta) e li ho fatti disegnare da un artista (commessa realizzata), devo solo installarli ma non si può perché è vietata qualsiasi attività non essenziale. Posso rendicontare le spese pagando i miei fornitori e fornendo al comune fatture quietanzate ed essere rimborsato ma posticipare l'allestimento quando sarà finito il lock down?

Le spese rendicontabili sono quelle quietanzate nell’anno 2020 anche nel caso in cui, per motivi legati ad ulteriori restrizioni legati al contenimento pandemico, non si possano portare a conclusione tutte le attività previste dal progetto, nella misura indicata nell’esempio della domanda. Non sarà possibile invece rendicontare prestazioni non documentabili, ad esempio una performance artistica o un evento da realizzare in toto.

Il capofila e i partner di progetto possono rendicontare spese per il lavoro svolto con buste paga?

Il lavoro dei proponenti (capofila e partner) può essere portato a valorizzazione con buste paga nella misura del 5% come previsto dal regolamento comunale ed indicato nel bando. Il 5% è complessivo, indicato nel rendiconto che deve essere presentato dal capofila.

Le ulteriori prestazioni lavorative dei proponenti (ore-dipendente dedicate al progetto), diverse da quelle portate a rendiconto, possono essere indicate nella proposta come voci di co-finanziamento dell’associazione/Ente, ai fini della valutazione del progetto.